Joomla 1.6 wird benötigt!
Mostra Patrick Hamilton
Mostra Patrick Hamilton
Mostra
Si è concluso con successo a Santiago del Cile, il III Foro PMI italo-latinoamericano dell’IILA
Incontro del Segretario Generale della SEGIB, Rebeca Grynspan, con il Consiglio dei  Delegati dell’IILA. 2 ottobre 2017
Mostra
BECAS POSTUNIVERSITARIAS DE ESPECIALIZACION / ACTUALIZACION DE CONOCIMIENTOS PARA CIUDADANOS LATINOAMERICANOS EN LOS SECTORES: AMBIENTE – SALUD – AGROALIMENTARIO – TUTELA DEL PATRIMONIO CULTURAL
I vincitori del X Premio IILA-FOTOGRAFIA
PAPA FRANCESCO RICEVE IN UDIENZA L'IILA. 30 giugno 2017
50° anniversario dell'IILA. Un sogno Italo-Latino Americano. Camera dei Deputati, 15 giugno 2017
Rinnovato l'Accordo Quadro tra l'IILA e la FAO. Roma-Farnesina, 19 maggio 2017
L’IILA VINCE IL PREMIO MACFRUT 2017
Il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha ricevuto  i membri del Consiglio dei Delegati dell’IILA, in occasione del 50° Anniversario della sua nascita. Quirinale, 27 aprile 2017.
Visita ufficiale del Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio, Maria Elena Boschi, in occasione dell’intitolazione della Sala conferenze alla memoria del suo ideatore e fondatore:  Amintore Fanfani. 18 aprile 2017
ItaloLatinoamericana
Rete Scientifica Italia-America Latina
III Foro Italo-Latinoamericano sobre PYMES
EUROsociAL presenta la pagina web Reciprocamente.net
Informazioni utili e opportunità
La Biblioteca dell'IILA si è trasferita presso l’Università Roma Tre

Avviso

Presentazione libro "Silenziosa come la morte" di Abdón Ubidia | 11 ottobre | ore 17.30

ABDON UBIDIA ok

 

L’IILA e l’Ambasciata dell’Ecuador in Italia presentano il libro “Silenziosa come la morte” dello scrittore ecuadoriano Abdón Ubidia, tradotto in italiano da Attila Scarpellini e pubblicato da Nova Delphi Libri. L’evento si terrà mercoledì 11 ottobre 2017, alle ore 17.30, nella sede dell’IILA in via G. Paisiello 24.

La trama del romanzo si sviluppa nella città di Quito nell’anno 1983. La dittatura argentina era finita, lasciando dietro di sé una scia di sangue e circa 30.000 persone scomparse. Nella capitale ecuadoriana si rifugia, con un'identità falsa, un ex torturatore argentino. Una coppia con famiglia, che era stata torturata, riesce a fuggire dal proprio dolore verso l'Ecuador. Un medico di Quito sulla strada del divorzio, che personifica la solitudine estrema, ed una giovane argentina, innamorata e desolata, alle prese con il compimento di una promessa impossibile. Questi sono i personaggi di una storia breve ma molto intensa, che tratta con discrezione un tema difficile da affrontare: la coscienza del torturatore, dell’aguzzino, come quella del testimone, il sopravvissuto, nella cornice della storia delle dittature latinoamericane.

Abdón Ubidia è nato nel 1944. È considerato una delle voci più rappresentative e rilevanti della letteratura ecuadoriana moderna. Nella decade dei sessanta fece parte del gruppo letterario i Tzántzicos, dopodiché è stato membro del consiglio editoriale della rivista La bufanda del sol; negli anni ottanta ha diretto la rivista culturale Palabra Suelta. E stato Direttore Generale della Casa Editrice El Conejo. Le sue opere hanno meritato numerosi premi e riconoscimenti, come il Premio Nazionale José Mejía Lequerica per i suoi racconti (1979) e romanzi (1986); il Premio Joaquín Galiziano Lara (2004); il Premio Nazionale Eugenio Espejo per la sua carriera letteraria, consegnatogli dall’allora Presidente ecuadoriano Rafael Correa (2012).