Joomla 1.6 wird benötigt!
Programma della UE El PacTO. Annuncio di contratto di servizi
I vincitori del X Premio IILA-FOTOGRAFIA
PAPA FRANCESCO RICEVE IN UDIENZA L'IILA. 30 giugno 2017
50° anniversario dell'IILA. Un sogno Italo-Latino Americano. Camera dei Deputati, 15 giugno 2017
Rinnovato l'Accordo Quadro tra l'IILA e la FAO. Roma-Farnesina, 19 maggio 2017
L’IILA VINCE IL PREMIO MACFRUT 2017
Il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha ricevuto  i membri del Consiglio dei Delegati dell’IILA, in occasione del 50° Anniversario della sua nascita. Quirinale, 27 aprile 2017.
Visita ufficiale del Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio, Maria Elena Boschi, in occasione dell’intitolazione della Sala conferenze alla memoria del suo ideatore e fondatore:  Amintore Fanfani. 18 aprile 2017
Visita all’IILA del Ministro dell’Industria Alimentare e della Pesca Maria di Cuba, María del Carmen Concepción González. 4 aprile 2017.
Missione del Segretario Generale in Argentina e Paraguay. Riunione con il Presidente del BID, Luis Alberto Moreno. 29 marzo 2 aprile 2017.
ItaloLatinoamericana
50° anniversario della fondazione dell'IILA. Conferenza
Rete Scientifica Italia-America Latina
EUROsociAL presenta la pagina web Reciprocamente.net
Informazioni utili e opportunità
La Biblioteca dell'IILA si è trasferita presso l’Università Roma Tre

Avviso

“Disastri naturali e ambientali: le implicazioni per i sistemi di relazioni industriali e di lavoro”.

002 CopyMercoledì 21 giugno si è realizzato, nella sede dell’Organizzazione Internazionale Italo Latinoamericana (IILA) il seminario “Disastri naturali e ambientali: le implicazioni per i sistemi di relazioni industriali e di lavoro”.

Il seminario è stato organizzato dalla Segreteria Tecnico Scientifica dell’IILA, dall’associazione ADAPT, dall’ambasciata del Cile in Italia e dall’Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l’energia e lo sviluppo economico sostenibile (ENEA) e con il patrocinio dell’Organizzazione Internazionale del Lavoro (ILO) e della “Comunidad para la investigación y el estudio laboral y ocupacional” (CIELO).

L’obiettivo dell’incontro è stato quello di approfondire, attraverso una prospettiva interdisciplinare e comparata, alcuni aspetti della relazione che intercorre tra ambiente e lavoro, in particolare nei termini che il diritto del lavoro, le relazioni industriali e i sistemi di sicurezza sociale sono in grado di fornire dal punto di vista della prevenzione delle catastrofi naturali.

Allo stesso tempo si è cercato di discutere sul loro ruolo della gestione delle conseguenze sulle persone e le comunità colpite una volta che il disastro si sia verificato, con particolare attenzione alla continuità del sistema produttivo e dei livelli occupazionali e di salario.

A tal fine, hanno partecipato alla sessione “Lavoro e ambiente: esperienze sindacali a confronto” il Dott. Gaetano Sateriale (CGIL) che ha presentato il programma della CGIL in favore delle popolazioni colpite dal terremoto, il Dott. Gianni Alioti (CISL), che ha condiviso la sua visione sulla relazione tra ambiente e lavoro e il Dott. Antonio Ceglia (UIL), che ci ha parlato delle proposte e delle azioni sindacali rispetto al dissesto idrogeologico.

Alla seconda sessione “Lavoro e ambiente: prospettive giuslavoristiche e di relazioni industriali”, hanno partecipato il Prof. Michele Tiraboschi e il Dott. Paolo Tomassetti, entrambi dell’ADAPT.

A presentare le esperienze latinoamericane vi erano, la dott.ssa Giovanna Valverde Stark funzionaria dell’ambasciata della repubblica di Costa Rica in Italia ed esperta in temi ambientali, che ci ha parlato della metodologia di analisi delle minacce naturali per i progetti di investimento pubblici in Costa Rica, la Dott.ssa Linda Daniele, membro del “Programa de Reducción de Riesgos y Desastres de la Universidad de Chile (CITRID)” che ha condiviso con il pubblico presente i risultati delle ricerche realizzate dopo diversi disastri accaduti in Cile e il loro impatto sulle popolazioni colpite e il dott.  Maurizio Indirli dell’ENEA che ha presentato alcune esperienze emblematiche su come in Cile si è riusciti a superare disastri naturali e ad essere resilienti.

L’ intervento finale è stato quello del dott. Donato Kiniger-Passagli, capo dell’Unità “Fragile States and Disaster Response” dell’ILO che ha parlato delle strategie di detto organismo per collaborare nella creazione di posti di lavoro e la prevenzione dei disastri naturali e ambientali.

Galleria fotografica